image-375
logobiancosito
image-245

INFO & CONTATTI

sinodo@diocesidicefalu.org

+39 0921 926320

Passo dopo Passo. E tu, cosa ne pensi?

Diocesi di Cefalù @ All Right Reserved 2020​

logocolordiocesi

La Sinodalità, le Unità di Pastorale Sinodale e le zone pastorali come processi di rinnovamento ecclesiale

In ascolto sinodale delle Assemblee parrocchiali

passo-dopo-passo-e-tu-sinodalita-assemblee.jpeg

Carissimi,
le Assemblee Pastorali Parrocchiali sono le colonne portanti, le radici del nostro Sinodo diocesano ma anche realtà vive e stimolo per la crescita delle nostre parrocchie. Attraverso di esse possiamo osservare da vicino le nostre comunità.
Siamo chiamati adesso a confrontarci sul tema della sinodalità declinata nei suoi aspetti concreti e quotidiani nella vita delle nostre comunità: le Unità di Pastorale sinodale e le Zone Pastorali in primis come processi di rinnovamento ecclesiale.
La nostra Chiesa diocesana, nella lungimiranza del Vescovo Giuseppe che ha accolto con solerzia l’invito di Papa Francesco ad adottare uno stile sinodale, nelle forme e nella sostanza, si è già posta ad experimentum nel solco di questo cammino con le Unità di Pastorale Sinodale (UdiPS) di Castelbuono e Gangi.
Questa è una delle tre grandi tematiche su cui siamo chiamati ad indirizzare l’ascolto e il discernimento per un auspicato rinnovamento pastorale. Le Assemblee sono luoghi fondamentali in cui ascoltare, discutere e discernere perchè il cammino della nostra
Chiesa conduca ad un vero rinnovamento. Il contibuto di ciascuno è importante perchè tutti voi, tutti noi siamo protagonisti di questo momento di grazia per la nostra famiglia diocesana.

passo-dopo-passo-clero.jpeg

Questionario

per il Clero

«Uno stile di comunione... è, certamente... anche “prendere la croce ogni giorno” per seguire il Signore. Fa parte di questa

dimensione l’amore fraterno tra preti, tra diaconi che si esprime in amicizia,

dialogo, ascolto, aiuto, collaborazione, sostegno. Tra le testimonianze necessarie nella Chiesa quella della comunione nel presbiterio o nel diaconio è la più feconda...»

 

(Vescovo Marciante, La parte buona che non ci sarà tolta. Viaggio alla ricerca
dell’essenziale
)

Verso l'elaborazione di un nuovo itinerario per i sacramenti dell'Iniziazione cristiana

In ascolto sinodale delle Assemblee parrocchiali

passo-dopo-passo-e-tu---questionario-assemblee-parrocchiali-4-ante-iniziazione-cristiana-1.jpeg

Carissimi,
le Assemblee Pastorali Parrocchiali sono le colonne portanti, le radici del nostro Sinodo diocesano ma anche realtà vive e stimolo per la crescita delle nostre parrocchie.
Attraverso di esse possiamo osservare da vicino le nostre comunità.
Dopo la consultazione assembleare sul tema della fede popolare, siamo adesso chiamati a confrontarci sui sacramenti dell’iniziazione cristiana per intraprendere un nuovo itinerario catechetico-formativo.
Siamo convinti che solo a partire da un ascolto attento e motivato, potremo sognare una nuova “progenie” ecclesiale in grado di interpretare lo spirito sinodale del Vangelo. Ce lo ha confermato il primo momento di ascolto sul tema della fede popolare per il quale siamo stati convocati nelle nostre parrocchie. Un momento di vero discernimento comunitario.
Con il contributo di ognuno di voi, ognuno di noi, le nostre Assemblee diventanto luoghi importanti di analisi delle realtà parrocchiali e territoriali per affrontare al meglio le sfide che il cammino sinodale, indicato dal Vescovo Giuseppe per la nostra comunità diocesana, ci pone davanti.

passo-dopo-passo-e-tu---questionario-clero-1.jpeg

Questionario

per il Clero

«Ci pare che compito assolutamente primario per la Chiesa, in un mondo che cambia e che cerca ragioni per gioire e sperare, sia e resti sempre la comunicazione della fede, della vita in Cristo sotto la guida dello Spirito, della perla preziosa del Vangelo» (CV 4)

In ascolto sinodale delle Famiglie

passo-dopo-passo-famiglie.jpeg

Spetta a noi famiglie comunicare i primi elementi della fede ai nostri figli, sin da bambini! Siamo noi famiglie le prime «scuole di preghiera» e siamo noi, coniugi cristiani, i primi responsabili di quella «introduzione» all’esperienza del cristianesimo di cui poi i nostri ragazzi porteranno in sé il seme per tutta la vita. Facciamoci, allora, promotori di una “catechesi per la vita cristiana” capace di portare a compimento quel processo di “iniziazione cristiana” che ha nel battesimo il suo momento fondamentale e che si compie con la celebrazione della confermazione e dell’eucarestia, tracciando il cammino che i nostri ragazzi seguiranno poi con maggiore consapevolezza e responsabilità.
Consapevoli dell’opportunità di discernere, valutare insieme e promuovere, in stile sinodale, una serie di criteri che, dalle sperimentazioni in atto, possano delineare un vero processo di rinnovamento della catechesi, soprattutto nell’ambito dell’iniziazione cristiana, vi invitiamo a esprimere il vostro contributo, lasciandovi provocare dai documenti allegati e dalle domande proposte, che vi suggeriamo di leggere e discutere con i vostri i ragazzi, magari dopo aver invocato l’azione vivificante dello Spirito e aver approfondito e meditato la Parola.

La forza evangelizzatrice della Fede Popolare

nella Chiesa cefaludense

In ascolto sinodale delle Confraternite

passo-dopo-passo-e-tu---questionarioconfraternite-copertina.jpeg

Carissimi consorelle e confrati,
desideriamo rivolgerci a voi che rappresentate gran parte del territorio diocesano. Abbiamo appena avviato la seconda fase del Sinodo, nella quale tutto il Popolo di Dio avrà l’occasione di esprimersi e di condividere il proprio bagaglio esperienziale. Siamo convinti, del resto, che solo a partire da un ascolto attento e motivato, potremo sognare una nuova “progenie” ecclesiale in grado di interpretare lo spirito sinodale del Vangelo.
Le confraternite sono state e continuano ad essere un “tesoro” per la Chiesa, in quanto espressione di una fede popolare radicata nel territorio, nella quale tradizione e cultura, costituiscono le cifre basiche del loro esserci e del loro operare. Se da un lato è corretto asserire che esse
abbiano “resistito” al tempo, dall’altro non si può tacere l’inequivocabile fatto che esse abbiano “risentito” del passare del tempo.
Crediamo, pertanto, che il Sinodo costituisca l’occasione propizia per scrostare la ruggine annidata nelle loro fibre strutturali e per far riemergere quel “nobile” di cui esse sono portatrici e dispensatrici. Certi del vostro operoso contributo, buon cammino sinodale.

In ascolto sinodale delle Assemblee parrocchiali

passo-dopo-passo-e-tu---questionario-assemblee-parrocchiali-copertina.jpeg

Carissimi,
le Assemblee Pastorali Parrocchiali sono le colonne portanti, le radici del nostro Sinodo diocesano ma anche realtà vive e stimolo per la crescita delle nostre parrocchie. Attraverso di esse possiamo osservare da vicino le nostre comunità.
Abbiamo appena avviato la seconda fase del nostro cammino sinodale, nella quale tutto il Popolo di Dio avrà l’occasione di esprimersi e di condividere il proprio bagaglio esperienziale. Siamo convinti, del resto, che solo a partire da un ascolto attento e motivato, potremo sognare
una nuova “progenie” ecclesiale in grado di interpretare lo spirito sinodale del Vangelo.In questo percorso le Assemblee possono aprire le porte
ad un discernimento comunitario sugli stimoli che ci vengono proposti, primo fra tutti quello sulla fede popolare che affonda le radici nella tradizione e nella cultura delle nostre comunità, un tesoro da riscoprire.
Le nostre Assemblee possono essere veri laboratori di analisi e di ricerca di fronte alla sfida che il Sinodo ci pone davanti, in cui c'è spazio per il contributo di tutti.
Buon cammino sinodale.

In ascolto sinodale del Clero

passo-dopo-passo-e-tu---questionario-clero-1.jpeg

Penso all’ascolto contemplativo: un invito, rivolto a tutti, a guardare a ogni realtà presente nella nostra Chiesa e sul suo territorio alla luce della Parola di Dio. Vorrei tanto che i presbiteri si lasciassero circondare dalla presenza di gruppi di laici, di ogni età, di ogni status sociale e culturale, specialmente di coloro che nessuno ascolta perché piccoli, umili e poveri. Tutti saldamente uniti dall’amore per la Parola di Dio. Tra questi laici ci saranno anche tanti nostri fratelli e sorelle che portano le ferite o le cicatrici dell’esperienza della separazione o del divorzio. Tutti chiamati a stare insieme accanto ai presbiteri ascoltando e meditando insieme la Parola della Domenica.

 

Da "Arde il nostro cuore mentre ci parli. Lettera per l’Anno Pastorale 2021-2022", Cefalù, 1 novembre 2021, Vescovo Giuseppe Marciante

cover.jpeg

Camminare insieme... meglio insieme, insieme meglio 

Camminare insieme... meglio insieme, insieme meglio raccoglie il materiale didattico è il frutto di diversi incontri e confronti di dodici nostri insegnanti di religione cattolica nei diversi ordini di scuola. Esso è stato pubblicato dalla Diocesi di Cefalù per indicare alla nostra cara popolazione scolastica il Sinodo come stile di vita che rivela il valore della parola come impegno e responsabilità e presenta il dialogo come condivisione di ideali e relazione umana.

Vengono proposte alcune attività da poter proporre agli alunni delle scuole della Diocesi per far conoscere il cammino sinodale e mettersi in loro ascolto.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder